PAMA

Restiamo, ora, in silenzio. 

Come le nuvole di stanotte
che ad un tratto,
all’improvviso scaricano parte di se
con tuoni e lampi.

Scende d’un tratto la pioggia,
come lacrime che prima poi evaporano,
il cuore è ammantato di dolore,
un filo dopo l’altro da ¬†sciogliere delicatamente
singola parola, singolo silenzio, singolo momento.


Maria

Lascia un commento